ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Torre Annunziata: conclusa la 3a edizione della Summer School SEC

Nella cornice stupenda di Villa Tiberiade a Torre Annunziata si è conclusa sabato 15 luglio la Terza Edizione della Summerschool della SEC: un'esperienza nell'esperienza per un motivato gruppo di insegnanti di scuola superiore

di Beatrice Cerrino

170712 15 Torre Annunziata SS SEC 03 ridUna conclusione che ha avuto la forza di un'impennata: frutto della cascata di riflessioni del filosofo Roberto Mancini sul tema dominante della scuola, l'Economia Civile come scienza della pubblica felicità. Iniziata in un tono di mestizia determinato dai fatti che hanno portato la cittadina del litorale partenopeo ad occupare le prime pagine dei giornali (il crollo della palazzina che ha provocato 8 vittime, gli incendi che stanno devastando le pendici del Vesuvio), la scuola è stata un crescendo di stimoli ed approfondimenti su questo tema portante del nuovo paradigma dell'economia civile.

Sulle basi gettate dall'intervento, come sempre stimolante, di Leonardo Becchetti si è svilppato 170712 15 Torre Annunziata SS SEC 04 ridun ricco programma: dopo una giornata di studio intenso incentrata sul "paradosso della ricchezza" di Easterlin guidata magistralmente da Vittorio Pelligra, siamo stati catturati dagli affondi di Luigino Bruni su due suoi temi appassionanti, la relazione tra benessere, dono e lavoro (link) e la tematica di recente acquisizione dell' impresa vegetale (link); la visita a Castiglione dei Genovesi, il paesino dell'entroterra salernitano che ha dato i natali ad Antonio Genovesi, di cui Bruni ci ha fatto 'assaggiare' la straordinaria personalità umana ed intellettuale con la presenza dell'effervescente sindaca di Assisi, Stefania Proietti, che ha creato il legame ideale con la figura di S.Francesco e i contributi, ancora troppo poco conosciuti, del suo carisma a questo paradigma economico.

170712 15 Torre Annunziata SS SEC 06 ridIl gruppo dei partecipanti era variegato: liberi professionisti, un docente universitario, rappresentati i mondi della cooperazione, della formazione professionale e del volontariato di promozione sociale; un bel gruppo di docenti di scuola superiore di cui, facendone parte, voglio raccontarvi l'esperienza nell'esperienza. Non essendo neofiti (tutti avevamo all'attivo almeno un corso SEC) siamo venuti, sì, con un desiderio di ristoro e di arricchimento personale, ma anche con l'intenzione precisa di sviluppare insieme un percorso di approfondimento pluridisciplinare, incoraggiati dalla recente notizia dell'accreditamento della SEC presso il MIUR per la formazione dei docenti.

Stimolati dalla traccia di Francesco  Novara, proposta dall'insostituibile Michele Dorigatti, abbiamo svolto un workshop dal titolo accattivante: "Analizzando i nostri luoghi di lavoro, come definiamo la felicità all'interno delle organizzazioni?". In un momento storico in cui la scuola sta prestando il fianco a 170712 15 Torre Annunziata SS SEC 05 ridcolonizzazioni aziendalistiche (si parla di piano dell'offerta formativa, crediti...debiti.. bonus...), vorremmo riappropriarci di un modo di diffusione del pensiero che parta dalla vita, dai bisogni reali, dall'aver guardato negli occhi i ragazzi che sono i destinatari della nostra azione didattica. Abbiamo riscoperto con forza che abbiamo "un'altra storia economica da raccontare", peraltro tutta italiana. Da quel momento tutti gli intervalli erano buoni per concretizzare un'idea, ipotizzare una data (ndr. abbiamo in cantiere un corso di approfondimento storico presso la sede della SEC al Polo Lionello Bonfanti e varie richieste di corsi introduttivi sul territorio nazionale, aspettiamo le risposte ai progetti in base ai vari bandi PON presentati da una ventina di scuole seguendo le nostre indicazioni)... abbiamo continuato a lavorare finché i rispettivi treni sono partiti per le nostre città di  provenienza.

170712 15 Torre Annunziata SS SEC 08 ridMa chi lo fa fare a 7 docenti reduci da un pesante anno scolastico pieno di contraddizioni e di fatiche di intraprendere una iniziativa così impegnativa? Avevamo appena constatato di lavorare in ambiente demotivante, burocratizzato, con colleghi stanchi, se non oppositivi.... Sicuramente gli argomenti ascoltati, la condivisione, ma, soprattutto il viso bellissimo di Claudia, la sua grazia (mi insegnarono in gioventù che è la virtù massimamente richiesta al diplomatico...), una studentessa della LUMSA, invitata dal suo docente (ma quanti studenti universitari trovano la possibilità di pranzare con il professore...di fargli conoscere la propria famiglia?), cui la SEC ha offerto una borsa di studio e ha potuto far parte dello staff della scuola. In quel contesto, ci consegnava la sua aspirazione ad essere insegnante, l'esperienza personale e della mamma, maestra della primaria.. Lei sogna di essere come noi e... che voglia di non deluderla, di aiutarla a fiorire...Ma non saranno esperienze simili che dobbiamo far fare ai nostri studenti nella tanto dibattuta alternanza scuola-lavoro? Abbiamo tanto da dire alla scuola e a tanti giovani come Claudia, che non aspettano altro che incontrare qualcuno che li aiuti a sbocciare.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it