ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Progetto Dialoghi di Comunione: Consumo Consapevole

Il 17 novembre ha preso il via la serie di dibattiti promossi a Recife dall'azienda Edc Dalla Strada

di Maria Clézia Pinto de Santana

111117_Recife_ConsConsciente_1Abbiamo partecipato in 12, giovedì 17 novembre all'evento che ha dato il via alla serie dei dibattiti del Progetto Dialoghi di Comunione, promosso dalla azienda Dalla Strada, presso la Stazione Incontrarsi, inaugurata ad ottobre.

Il commento di uno dei presenti è stato molto azzeccato: “Sui generis, uno spazio imprenditoriale e commerciale che promuova un dibattito sul Consumo Consapevole, dobbiamo ammetterlo, è perlomeno contraddittorio”.

Insieme ad Ulysses Paiola, abbiamo approfondito l'argomento, partendo dall'appartenere la nostra terra al sistema solare fino alle scelta quotidiane e personali riguardo a cosa consumare, perché e in che misura.

Molto ricco ed intenso il dialogo che si è costruito: fatti di vita, opinioni, propositi personali, comprensioni... condivisioni intime, aperte, sincere, coraggiose. Frutti del clima di fiducia che si è stabilito. Ci siamo resi conto ad esempio che non consumiamo soltanto prodotti inutili, ma anche servizi e relazioni umane superficiali: è importante avere l'attenzione a non “consumare” rapporti, con dei pregiudizi riguardo alle persone.

Come proteggerci da chi ci fa credere che consumare senza limiti sia una cosa 'normale'?” questo uno degli interrogativi sorti nel dibattito: abbiamo capito che l'esperienza di vita è quella che rinforza l'incontro con un ideale, una causa più grande che esige determinazione di fronte al bombardamento dei falsi modelli e delle norme che ci investono.
111117_Recife_ConsConsciente_2
Sono scaturite poi, riflessioni sul senso della proprietà privata, dell'individualità e di avere sempre in mente che siamo parte del tutto, siamo inseriti in una grande comunità  (“comune unità”). E ancora sull'ampio concetto dell'usa e getta che porta con sé lo spreco e grandi quantità di spazzatura, frutti di azioni senza riflessioni e che generano gravi problemi alla vita del pianeta.

La serata ha chiesto a tutti un salto di qualità:  riconoscere la nostra interdipendenza, il distacco che si fa necessario e i rapporti che devono essere veri.

Un tema, uno spazio, un dialogo, una necessità di comunione. Se 12 persone si sono messe a trattarlo è perché la speranza esiste ed una nuova realtà è possibile!

Prossimo appuntamento: 17 dicembre con "Raccontarci delle storie"

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2022 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it