ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

“Scuola popolare” a Milano:legalità e reciprocità al centro

Si è svolta lo scorso 29 novembre la prima lezione della Scuola Popolare di Economia Civile e di Comunione a Milano

di Andrea Penazzi

141129 Milano 03 ridLa nuova Scuola Popolare di Economia, promossa dalla Commissione EdC Lombardia/NO/VB (Italia Nord Ovest) e da alcuni soci locali AIPEC, ha preso il via sabato scorso a Milano.

I partecipanti (raggiunto, anzi superato, il numero massimo dei posti disponibili...) provengono da tutte le province della regione (e non solo): da Biella a Brescia, da Varese a Mantova. Chi sono? Imprenditori, cooperatori sociali, professionisti, dirigenti, dipendenti, studenti... Giovani e adulti. Alcuni conoscono bene i temi dell’economia civile e il progetto EdC, altri sono assolutamente nuovi a questo approccio (“io oggi ho scoperto un mondo!”).  

In questo primo appuntamento si è dialogato su due parole-concetti importanti 141129 SPECEdC lombardia-no-vb 007quali “legalità” e “reciprocità” a partire dalla lettura nei giorni precedenti di un testo di Luigi Ciotti (introduzione del volume La legalità del NOI) e di uno di Stefano Zamagni oltre ad altri spunti. Volutamente non sono stati previsti interventi “strutturati”, ma si è subito incominciato un dialogo, risultato via via estremamente ricco grazie ai numerosi interventi: riflessioni ma anche esperienze condivise.

Con le parole di Chiara Galbersanini, una dei partecipanti: «bello che sia nato un dibattito reale anche sul tema della legalità che è connesso all'economia, un dibattito che non si nasconda 141129 Milano 01 ridné dietro ai pregiudizi e nemmeno ai "perbenismi", né dietro alle "verità assolute". Più che di riposte, mi sentivo proprio in cerca di confronto. Siamo tutti persone "in cammino", sbagliamo e anzi... siamo amati proprio nella nostra imperfezione... Certo, cerchiamo e vogliamo fare la nostra parte, quella propria di ciascuno, lì dove siamo.»

Diffuso è stato anche il desiderio subito di “fare rete”, di “tirare fuori qualcosa concretamente”. Nelle prossime settimane (nell'attesa di ritrovarci tutti insieme per il secondo appuntamento) oltre a scambiarsi idee e proposte via internet, l'occasione potrebbe essere anche quella di incontrarsi a livello locale sul territorio.

Infine, una coincidenza... Quasi esattamente lo stesso giorno (il 28 novembre del 2001), su ispirazione di Chiara Lubich nel suo intervento al Congresso 141129 Milano 04 ridinternazionale dell'aprile precedente, incominciò proprio a Milano quella che fu la prima “Scuola EdC” realizzata in Italia. Vale la pena citare un brano della relazione tenuta da Luigino Bruni nel quale abbiamo trovato “casualmente” legate tra loro proprio le due parole al centro dell'appuntamento di sabato scorso: “[...] «Io vivo la legalità – mi confidava tempo fa un imprenditore EdC – perché credo nel centuplo». L’imprenditore EdC non è quindi solo: sa amare disinteressatamente perché è amato disinteressatamente, prima di tutto da Dio, e poi dai fratelli con cui condivide l’ideale della comunione e dell’unità: gli altri imprenditori EdC, la comunità composta di tutte quelle persone che vivono per un’economia e un mondo più umano e umanizzante. L’amore è pienamente cristiano quando si compie nella reciprocità, nella comunione [...].

141129 Milano 02 ridAl termine della “Scuola” molti hanno potuto fermarsi per il semplice ma particolare pranzo: anch'esso una “prima”. La possibilità di conoscere all'opera una nuova azienda EdC appena nata a Milano: la One World che si è costituita (da un'idea maturata in seno ad un'associazione di volontariato, l'Associazione Arcobaleno Onlus, che si occupa di accoglienza agli stranieri e intercultura) con l’obiettivo di offrire cultura culinaria internazionale, servizi alimentari di qualità attraverso un'occupazione qualificata prevalentemente a donne, di tutte le età e provenienti da tutto il mondo, che si trovino in situazione di disagio economico ed esistenziale a causa della mancanza di lavoro o a causa di un lavoro non consono alle competenze ed alle loro aspettative. “Cuochi a colori”, il progetto assaporato e da tutti apprezzato!

Come programmato, il prossimo appuntamento è a febbraio (vedi presentazione complessiva della "Scuola"), con un “recupero” a gennaio per gli assenti a questo primo incontro.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it