ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Italia - Trecastagni (CT), 07/03/2014

Parte in provincia di Catania il prossimo 7 marzo la "Scuola Popolare di Economia Civile e di Comunione" promossa dalla Commissione Edc di Sicilia Calabria e Malta

Logo 3CastagniGovernare la democrazia con una nuova grammatica dell’economia

7 marzo 2014, ore 16.30
Centro Mariapoli Tre Tende
Via A.Torrisi 2
Trecastagni (CT)

Le scuole popolari hanno una tradizione antica e un’esperienza interessante che merita di essere riletta e rilanciata come formula di “accompagnamento” formativo, rispetto alla quale si possono delineare alcune esigenze culturali specifiche in grado di produrre una riflessione concreta, nonché prospettive di crescita culturale e di cambiamenti sociali.

L’idea di far nascere una Scuola Popolare di Economia Civile e di Comunione risiede dalla diffusa istanza di capire alcune parole che sempre più vengono utilizzate per giustificare le scelte politiche e di rimettere in circolazione parole che stanno scomparendo dal linguaggio quotidiano, non solo politico/economico, ma anche sociale e familiare.

Obiettivi

La crisi degli ultimi anni, come sappiamo, ha prodotto conseguenze drammatiche sull'economia reale di tutto il mondo. Accanto alla necessità di stabilire regole che impediscano gli eccessi della finanza speculativa, è urgente offrire a tutti i cittadini un'educazione economica di base che permetta scelte responsabili che valorizzino i saperi diffusi tra persone e gruppi sociali, tali da  diventare ricchezza per tutta la società.

La Scuola Popolare di Economia Civile e di Comunione è promossa dalla Commissione di EdC della Sicilia, Calabria e Malta ed è pensata come un laboratorio di formazione per chiunque abbia il desiderio di comprendere l’attuale crisi economica, le sue radici, le sue conseguenze, i cambiamenti di vita e di prospettive che sta generando, le possibili strade da percorrere in questo periodo, le prospettive future che su cui contare a condizione di intraprendere subito le giuste strade.

Per quanto riguarda gli obiettivi specifici si indicano due contenuti:
1)    La formazione di una cultura di base sull’economia civile;
2)    La creazione di un forte legame tra i partecipanti, perché essi stessi diventino promotori di un’economia sostenibile;

Risultati attesi

Il primo risultato atteso è sicuramente quello di formare uomini nuovi capaci di diventare i protagonisti nella risoluzione dei problemi concreti del proprio territorio, interlocutori con le istituzioni e promotori di sviluppo sostenibile.

Modalità attuative

La scuola si terrà a cadenza mensile il venerdì pomeriggio per una durata di 3 ore.
Il filo conduttore degli incontri sarà dato da:
- Gli editoriali di Luigino Bruni pubblicati su Avvenire, in parte già raccolti nel libro ECONOMIA CON L’ANIMA (Ed EMI, euro 12,00 presso librerie paoline);
- Articoli di altri economisti e/o opinionisti tratti da libri e giornali quotidiani, per consentire uno sguardo dialettico sui tempi proposti;

Metodo di lavoro

Il metodo è quello del laboratorio di studio e di scambio di idee. Ad ogni appuntamento verrà data copia degli articoli che saranno oggetto di riflessione nella lezione seguente, in modo che ciascuno possa leggerli e approfondirli PRIMA dell’incontro. Per il primo appuntamento il materiale sarà fornito al momento dell’iscrizione. Gli incontri saranno coordinati da persone esperte dei temi presentati e impegnate da lungo tempo nell’Economia Civile e di Comunione.

Argomenti trattati

Gli argomenti saranno sviluppati sulla base della scelta di alcune parole-chiave di interesse comune,  che verranno approfondite secondo il metodo di lavoro suindicato.

I temi del PRIMO CICLO: Consumi e consumismo, Crisi, Famiglia, Lavoro, Giovani e lavoro, Economia e politica

IN SEGUITO (elencati alcuni temi a titolo esemplificativo): Felicità, Povertà, Donne, Economia civile, Lavoro e studio, Economia di Comunione, Azzardo, Evasione
Disoccupazione e lavori ‘sbagliati’, Uscire dalla crisi, Beni comuni e beni relazionali

Durata e date

La scuola si svolge in cicli di 6 appuntamenti annuali e, per chi lo desidera, è prevista la partecipazione a LoppianoLab che sarà dal 3 al 5 ottobre 2014.

Venerdì 7 marzo (inaugurazione e cena: ciascuno porta qualcosa)
Venerdì 4 aprile
Venerdì 16 maggio
Venerdì 6 giugno
Venerdì  26 settembre
Dal 3 al 5 ottobre Convention EdC Italia – Loppianolab
Venerdì 24 ottobre Conclusione primo ciclo (con cena: ciascuno porta qualcosa)

Destinatari

La scuola è rivolta a chiunque sia interessato a questi temi e sia disposto a ‘studiare e discutere’ con gli animatori della scuola, per realizzare un’economia che guardi all’eticità e che sia rivolta alla valorizzazione delle persone, all’inclusione degli ultimi e alla tutela ambientale.

Iscrizioni

Al momento dell’iscrizione verrà chiesto un contributo di 25,00 euro a persona per la copertura delle spese del primo ciclo di incontri.

Singolo incontro: euro 5,00
Sostenitori: euro 50,00
Sono previste agevolazioni per i gruppi e per i giovani (sino a 30 anni)
Posti disponibili: 50

Termine per le iscrizioni: 5 marzo 2014
Per le iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Federica Cupane: 389 1631021
Flavia Cerino: 095 7806506
Al momento dell’iscrizione si riceverà il materiale per prepararsi alla prima lezione

vedi invito

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it