ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Torino: primo appuntamento della "Scuola popolare edc"

Una settantina gli iscritti, in oltre sessanta hanno partecipato al primo appuntamento alla Scuola popolare per una economia civile e di comunione

150227 Torino Scuola Popolare 02 ridDopo il lancio a Torino della scuola lo scorso 31 gennaio con un apprezzatissimo intervento del professor Stefano Zamagni presso il  Centro Incontri della Regione Piemonte e la successiva iscrizione alla scuola di una settantina di  persone,  lo scorso 27 febbraio si è svolto presso il Talent Garden il primo appuntamento.

Tema della serata  “La cultura del dare” base e presupposto dell’economia civile e di comunione ma anche realtà da mettere alla  base dei rapporti fra tutti i partecipanti.

Sono convenute circa sessanta persone, donne e uomini, delle più varie estrazioni 150227 Torino Scuola Popolare 03 rid(imprenditori, lavoratori, insegnati, professionisti, casalinghe, pensionati …) e delle più varie età (…dai 19 ai 75 anni),  tutte molto motivate ad approfondire gli argomenti proposti.

Ciascuno aveva ricevuto nelle settimane precedenti alcuni testi tratti da conversazioni o scritti  di Vera Araujo, Luigino Bruni, Alessandra Smerilli ed altre sollecitazioni per una base comune di riflessione necessaria alla realizzazione dei “laboratori di formazione”.  

Dopo un saluto di benvenuto ai partecipanti, Andrea Gallelli, sociologo, ricercatore presso l’Università di Bologna e Torino, ha introdotto la serata con la presentazione di alcune slides  sulla cultura del dare nell’agire economico, fortemente attinenti, ma con taglio prettamente scientifico, ai testi precedentemente distribuiti.

Successivamente ci si è divisi in cinque diversi gruppi, dove per circa novanta minuti si è dato vita, oltre che a una reciproca conoscenza, ad un fitto dialogo, molto ricco, alimentato dall’espressione di convinzioni, interrogativi ed esperienze personali.
Al ritorno nella plenaria un rappresentate di ogni gruppo ha sintetizzato quanto emerso.

Ecco alcune affermazione dei partecipanti alla fine della serata:

150227 Torino Scuola Popolare 01 ridSenza la dimensione del coraggio questa cultura del dare non si diffonderà mai, ma questa serata dà coraggio.

Il modello del free rider può apparire il modello dominante oggi, ma possiamo “contagiare” molte persone se questa cultura la viviamo concretamente nel nostro quotidiano.

Tutti coloro che hanno partecipato con me nel gruppo sono molto  interessati alla economia di comunione e sono pronti a lavorare insieme e a dare.

Veramente un bel momento di speranza, la cultura del dare punta all’umanità intera.

Questa è vera scuola: infatti abbiamo approfondito concetti culturali e abbiamo fatto nei gruppi esercizio concreto del dare: idee, esperienze, interrogativi, ascolto.

In conclusione questa serata ci è parsa proficua e ben riuscita con il coinvolgimento di tutti, proprio come ci aveva augurato il professor Zamagni con la sua esortazione “divertitevi e state nella gioia

Il prossimo appuntamento-stesso orario e luogo- il prossimo 20 marzo sul tema: Lavoro e dono.

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it