ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Taranto: 2° seminario invernale AMEC

Dal 27 Febbraio al 1°Marzo 2015, a Martina Franca (Ta), si è tenuto il secondo seminario invernale della scuola AMEC per l’anno accademico 2014-15.

di Elana Manigrasso

Mauro MagattiIl percorso didattico ha avuto inizio col convegno pubblico presso l’Università Aldo Moro di Taranto, il cui titolo era di per sé accattivante: “La generatività, l’altra faccia della sussidiarietà”. I relatori Chiara Giaccardi e Mauro Magatti  hanno rivolto alla cittadinanza tutta e in particolare agli studenti, parole accorate sul concetto di libertà e generatività, tra loro interscambiabili. “La libertà per noi stessi a cosa serve?” è stata la prima domanda posta al pubblico in sala,  “non genera nulla ed è fine a se stessa, ben altro è la libertà intesa come una serie di relazioni, dato che la mia  libertà  serve all’ altro e l’altro la mette in comunione con me”. I giovani ascoltavano i professori come se si discutesse di filosofia morale, di una bella storia per un mondo nuovo, che non mira solo al profitto, e a Taranto questa è una nota dolens, ma che vede impegnata la vita a ben altre àncore, e ben altri porti.

Sono seguite domande dei ragazzi dell’AMEC. Flavia Pastore ha chiesto: “come può 150301 SS Amec 02 ridl'uomo mantenersi libero senza indebolirsi e farsi schiacciare dal sistema? Esiste una via d'uscita?”  Stefania Massafra: "Qual è l’errore che non deve essere ripetuto per andare avanti ed essere generativi?" Giuseppe Belvedere: "In che termini è giusto pensare che l'incontro di nuovi valori e le influenze di questa nuova mentalità possano seriamente segnare l'inizio del passaggio da un sistema economico ormai vecchio e fallimentare ad una nuova economia più attenta ai bisogni reali e certamente più generativa?" Le risposte del prof. Magatti sono state aperte a nuovi altri interventi manifestando l’idea che le risposte non sono confezionate in tasca; ognuno di noi può inserire il suo piccolo tassello nella risoluzione dei problemi generando relazioni e custodendo il creato, che ci è stato concesso in comodato d’uso, non è di nostra spregiudicata proprietà.

La scuola di Economia civile e le sue lezioni sono proseguite presso l’istituto San Paolo di Martina Franca. Giovani da ogni parte d’Italia hanno raggiunto la Valle d’Itria 150301 SS Amec 01 ridper organizzare gruppi di lavoro e portare avanti concetti ed eventi della scuola. Uno dei più complessi é certamente l’organizzazione della “Giornata dell’Economia civile”, all’interno della quale si svilupperà lo “Slot mob”, già sperimentato positivamente nell’anno 2014. L’evento sarà realizzato nel mese di Maggio.

Importante sarà invitare le varie associazioni legate al pensiero della legalità e della eco sostenibilità. Alcune parole chiave a cui le associazioni si devono legare saranno: Felicità, reciprocità, gratuità, beni relazionali, fraternità, etica, sostenibilità, generatività, bellezza e dignita, fiducia, ben-essere, legalità, consumo responsabile, sviluppo sostenibile, dono.

C'è bisogno di persone di buona volontà per organizzare al meglio l’evento. E per pubblicizzarlo. Siete tutti invitati. Generativi di tutto il mondo, unitevi!

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2021 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it