ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Bilancio di una collaborazione fruttuosa

IUS ed Economia di Comunione: il preside Piero Coda ringrazia con una lettera tutti gli imprenditori Edc che anche quest'anno tramite il progetto hanno sostenuto Sophia

pubblicato su iu-sophia.org l'11/09/2014

Giovani Sophia 2013 ridDifficile pensare Sophia se non ci fosse alle sue spalle, anno per anno, anche la forza del Progetto EdC/Economia di Comunione. Una partnership originale e feconda che viene in evidenza in più momenti: in particolare quando il Consiglio di Amministrazione tira le somme dell’attività dell’Istituto sul piano finanziario e amministrativo, ma anche sul piano accademico, quando nel mese di settembre l’Istituto accoglie i nuovi iscritti che cominciano a muoversi tra aule e segreteria e, allo stesso tempo, si sommano i risultati delle sessioni di laurea estiva ed autunnale.

Fin dalla sua istituzione, le tappe dello sviluppo di Sophia sono state sostenute e facilitate con continuità dal contributo essenziale offerto dal Progetto, che proviene dall’attività di centinaia di aziende che in tutto il mondo, in piena libertà e nel rispetto della propria mission aziendale, scelgono di condividere una quota dei propri utili per finanziare progetti di formazione alla “cultura dell'unità”, condizione imprescindibile perché “uomini e donne nuovi” possano concorrere a far crescere una economia e una società fraterna e solidale.

Tra questi progetti si colloca anche lo IUS che, a sua volta, risponde a tale operazione di finanziamento con forme di cooperazione che si sono consolidate mano a mano. Di particolare interesse per gli studenti che frequentano la Specializzazione in Economia e Management, è la possibilità di introdurre nel proprio curriculum periodi di stages aziendali, per lo più nella pausa estiva, in Italia e all’estero, presso imprese che fanno parte del circuito internazionale EdC e che Piero Coda ridoffrono volentieri tale tirocinio formativo ai giovani interessati.

Per queste ragioni, anche quest’anno il Preside dello IUS, a nome dell’intera comunità accademica, scrivendo a Luigino Bruni, coordinatore della Commissione internazionale EdC, ha voluto far giungere a tutte le persone coinvolte in questo straordinario orizzonte di condivisione, la sincera gratitudine di tutti. Con “l’assicurazione dell’amicizia e della compagnia in questo affascinante viaggio, carico di luce e di speranza”, Piero Coda ha voluto inviare anche alcune brevi note di valutazione del percorso compiuto durante l’anno e indicare alcuni impegni.

… all’inizio del nuovo a.a. 2014/2015, settimo del nostro Istituto, (…) non ho potuto non pensare alla mission confidata a Sophia, anche in grazia del consistente contributo ad essa, con fedeltà ogni anno garantito dalla EdC: formare, appunto, “uomini e donne nuovi”. L’impegno profuso in questa specifica direzione da Sophia in questi anni mi pare stia dando buoni frutti, soprattutto se si guarda agli sbocchi professionali e accademici cui, in genere, accedono i nostri studenti una volta completato il loro periodo di studio a Sophia. Tanto che, in alcuni casi, essi trovano già assicurato il posto di lavoro in anticipo rispetto all’espletamento del loro curriculum.

Giovani Sophia 2013 02L’a.a. appena conchiuso, poi, ha rappresentato un impegnativo e felice esercizio comunitario nel progetto di ‘pianificazione strategica’ che, grazie a un opportuno finanziamento, abbiamo potuto mettere in atto. Si tratta, in particolare, della messa a punto di un piano strategico di consolidamento e sviluppo di Sophia in vista del prossimo quinquennio. (…) Sarà nostra premura sottoporlo anche alla vostra attenzione per guadagnare suggerimenti e valutazioni e per concordare le linee di prosieguo della proficua sinergia che sinora ci ha visti insieme ingaggiati.

La lettera si conclude con un augurio reciproco: “puntare con convergenza d’intenti e di obiettivi alla messa in opera di quella peculiare e profetica mediazione culturale (…) che sola è in grado di rendere storia nuova per tutti, a partire da chi ne è forzatamente messo ai margini, l’incarnazione di una vita civile animata dalla fraternità: nella libertà, nella giustizia e nella comunione solidale.”

Image

ARCHIVIO ARTICOLI

Lingua: ITALIANO

Libri, Saggi & Media

Lingua: ITALIANO

Filtro Categorie

© 2008 - 2022 Economia di Comunione (EdC) - Movimento dei Focolari
creative commons Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons . Progetto grafico: Marco Riccardi - edc@marcoriccardi.it