20120400 Napoli sports4peaceSi è concluso , presso la scuola media “Pertini”, il progetto promosso da Sportmeet in collaborazione con gli assessorati allo sport e all’istruzione del comune di Napoli.


Per tre ore, la normale attività didattica ha lasciato spazio al gioco e al divertimento coinvolgendo centosettanta alunni tra gli undici e i quattordici anni, alcuni dei quali presentano un passato segnato dalla sofferenza e un presente fatto di situazioni familiari difficili, prevaricazione e violenza.
I giochi di Sports4Peace, fortemente voluti dall’Assessore allo sport del comune di Napoli, hanno proposto un nuovo modello d’aggregazione attraverso una pratica ludico motoria basata sul rispetto e sulla collaborazione con il compagno, non più percepito come nemico, ma come fratello con cui giocare e gioire serenamente.

20120400 Scampia sports4peaceNonostante un’iniziale diffidenza, i docenti, sorpresi dalle dinamiche nuove che si scatenavano tra i propri alunni, hanno richiesto alla rete di Sportmeet Campania e al direttore didattico della scuola, di programmare l’attività d’accoglienza delle classi prime all’inizio del prossimo anno scolastico.
L’insolito evento, in una zona dove persiste un forte tasso di assenteismo, ha calamitato l’interesse di altri ragazzi al di fuori dell’istituto Pertini che si sono avvicinati ai propri coetanei chiedendo: “Guagliù, ma che state facenne?” – “Guagliù, stamme pariando!”, è stata la risposta unanime dei ragazzi coinvolti nei giochi di Sports4Peace, ovvero: “Ci stiamo divertendo alla grande!”.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.